Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
+39 0471 727910
 

Chiesa di San Francesco

un luogo di meditazione sull'Alpe

Il motivo per cui è stato scelto San Francesco come patrono di questa chiesa è evidente: Francesco d'Assisi vedeva le tracce di dio in ogni aspetto della natura.
La forma architettonica di base scelta dall'architetto è la colomba: la costruzione centrale rappresenta il corpo dell'uccello, i due ingressi laterali da ovest ed est ricordano le ali spiegate; il campanile ne rappresenta il capo. La colomba è il simbolo dello spirito santo e per San Francesco essa era importante come simbolo di pace.
L’area dell’eucaristia delinea la pianta circolare della chiesa ed è un frammento dell’intera chiesa di Cristo: le panche leggermente incurvate e le pareti laterali, che si stringono in avanti a sottolineare l'altare, si proiettano verso il fulcro della chiesa. E questo fulcro è Dio. La vetrata colorata dietro l'altare, che si illumina in modo differente a seconda della posizione del sole, lascia rifulgere tra di noi dal cielo un po' dello splendore di dio. L’altare, l’ambone e il tabernacolo in calcestruzzo fine esprimono la semplicità, la sobrietà, la temperanza di San Francesco e vogliono indicare che l'essenziale è il messaggio. Il campanile ospita tra campane, che suonando ogni giorno ricordano dio e invitano a festeggiare insieme.
14.04.2017Rita Malfertheiner
 
 

4° edizione del Tabbla Toò

3 settembre 2017

Il "Tabbla Toò" è un evento dove giovani cuochi cucinano piatti d'autore sotto il cielo alpino, mentre le Dolomiti (Patrimonio Mondiale UNESCO) stanno a guardare. Circa una centinaia di ospiti si accomodano seduti sulla lunga tavolata che si ...
05.07.2017Michael Malfertheiner
 
 
 
Dettagli
 
 
 

Nonna Hanni

una pioniera della gastronomia all'Alpe di Siusi

La mia nonna paterna si chiamava Johanna Malfertheiner nata Stufferin e venne al mondo il 27 ottobre 1932. Quando aveva appena 3 anni la sua famiglia si trasferì alla malga Römer sull'Alpe di Siusi. Poiché la sua mamma morì molto presto, Johanna ...
12.05.2017Michael Malfertheiner
 
 
 
Dettagli
 
 
 

I "Jungen Alpler"

I "Junge Alpler" ("i giovani abitanti dell'Alpe di Siusi") sono un'organizzazione fondata nel 2014 con l'obiettivo di contribuire alla gestione degli eventi organizzati all'Alpe di Siusi e di creare nuove manifestazioni. Di questa associazione fa ...
04.05.2017Michael Malfertheiner
 
 
 
Dettagli
 
 
 
 
Newsletter
 
 
Abbonati
Contatto
Fam. Malfertheiner Localitá Saltria 16 39040 Alpe di Siusi Italia+39 0471 727910
Dolomiti Nordic Ski
Nel comprensorio di sci di fondo più grande d'Europa, con 1.300 anelli, si realizzano i sogni dei fondisti...
Per saperne di più
© 2018 Hotel Ritsch . Part. IVA02311810218produced by Zeppelin Group – Internet Marketing
Gstatsch
Goldknopf
Pflegerhof
Seiser Alm
Südtirol